home: vinicio capossela » vinicio capossela - la madonna delle conchiglie

Testo la madonna delle conchiglie - vinicio capossela



La madonna delle conchiglie

È arrivata restituita dal mare

Senza carte
senza la scorta

Senza permesso
senza passaporto

E di un fuggiasco così come era

Ne abbiamo fatto la madonna nera

Che è la madonna dei naviganti

Protegge gli ospiti come i viandanti

Volta l'onda e poi la rivolta

Mentre tremola sopra la barca

Sopra la barca la portano fuori

Guarnita tutta di conchiglie e fiori

Benedice chi si avventura

Chi ha il cuore saldo e chi si appaura

Chi viene a riva con le fanfare

Chi arriva solo e sputato dal mare

La madonna delle conchiglie

Ha gli occhi come biglie
come coralli

È vestita di drappi azzurri

Come a una perla le fanno ventaglio

Ha lo sguardo dolce e un poco lontano

Di chi per tanto ha navigato invano

Ha lo sguardo dolce e un poco assente

Di chi ti capisce
e non può farci niente

Ma dalla fede della sua gente

Lei non sa come riparare

La guarniscono e danno ai flutti

Le sparano il fuoco e la invocano tutti

La madonna delle conchiglie

È solo una statuetta restituita dal mare

Ti guarda muta
senza parole

E ha il volto tinto di un altro colore

Da chi diverso e così lontano

Se l'è forgiata e dipinta a mano

Un altro popolo
un'altra gente

Con la stessa paura di sempre

Di essere nati e dovere andare

Nati e poi non essere più niente

Di essere nati e dovere andare

Nati e poi non essere più niente

Eppure la madonna delle conchiglie

È un serafino con gli occhi di biglie






Classifica Testi canzoni vinicio capossela
il ballo di san vito - 207
i pagliacci - 126
suona rosamunda - 117
e allora mambo - 116
al veglione - 109
nel blu - 91
medusa cha cha cha - 87
dove siamo rimasti a terra nutless - 87
pena de lalma - 85
canzone a manovella - 75