home: otto ohm » otto ohm - cupo

Testo cupo - otto ohm

Siamo il prodotto delle nostre storie

dei nostri errori e delle nostre paure

di notti rimaste in piedi insieme a noi

il succo delle brutte avventure



delle delusioni e dei tradimenti

di quello che speravi e non è stato mai

del nostro saper cogliere le sfumature

di quelle che poi sfumano da sole



Ipocriti su quei particolari

che cerchiamo di farci scivolare

ma cozzano coi nostri paragoni

troppo piccoli per poterti impressionare



Del biliardino piccolo campioni

di quando non hai neanche gli avversari

dell'alchimia di ignari spettatori

di quelli che si uccidono da soli



Cupo come la via

come stringere forte quelle poche cose

che prima o poi

rischiamo di perdere



Quell'impressione di aver preso la brutta abitudine a sottovalutarsi

di fronte agli ostacoli

questo è il momento in cui

mi ritrovo solo con l'eredità di sorprendermi



/>e provo a salvarmi

cerco di emergere tra il banale e l'albume di vite sospese

tra gli angoli

stranamente non ho più paura



Sono spina dorsale dei miei fallimenti

il giudice meno imparziale che può capitare

sono la sassata che mi arriva sui denti

quella coltellata alla schiena che ti fa girare



Io sono il motivo
giustificazione

la firma più falsa su un male comune

la resa dei conti e il momento solenne

lo sguardo impaurito di chi ha già visto la fine



Cupo come la via

come stringere forte quelle poche cose

che prima o poi

rischiamo di perdere



Quell'impressione di aver preso la brutta abitudine a sottovalutarsi

di fronte agli ostacoli

questo è il momento in cui

mi ritrovo solo con l'eredità di sorprendermi



e provo a salvarmi

cerco di emergere tra il banale e l'albume di vite sospese

tra gli angoli

stranamente non ho più paura


Classifica Testi canzoni otto ohm
scusa - 408
AMORE AL TERZO PIANO - 201
strade inquiete - 157
TELECOMANDO - 128
oro nero - 125
le nostre buone intenzioni - 121
voltare pagina - 108
crepuscolaria - 105
indiano metropolitano - 85
angeli franki - 78