home: mina » mina - naufragati

Testo naufragati - mina

Che peccato

mi sono fermato proprio dove non c'?

neanche un ponte che sorvoli il bagnato e ci arrivi da s?

oltre il mare,

s? che ? facile per me immaginare

che ci sono quelle terre che vorrei pi? di te.

S?

lontani cos?

senza telefono

e anche un grammofono

Naufragati

senza quasi

Naufragati

senza un'ancora

Naufragati

soli su un'isola

che rimane terra solo per vivere

per respirare ossigeno, il pi? caldo che c'?,

che c'?.

Disperato

lo sapevo che l'avresti mangiata

il peccato della mela proibita nella gola ce l'hai

S?

la storia cos?

ripete l'incubo

del giardino enigmatico

Naufragati

senza quasi

Naufragati

senza un'ancora.

Naufragati

soli su un'isola per respirare ossigeno, il pi? caldo che c'?,

che c'?
Classifica Testi canzoni mina
SE TELEFONANDO - 2115
Amor mio - 1799
Ancora ancora ancora - 1258
GRANDE GRANDE GRANDE - 1240
Insieme - 1152
VORREI CHE FOSSE AMORE - 1062
Se stasera sono qui - 1020
BUGIARDO E INCOSCIENTE - 800
Città vuota - 690
Neve - 644