home: d'alessio gigi » d'alessio gigi - comme si fragile

Testo comme si fragile - d'alessio gigi





Scusame,
forse era meglio stasera si nun ce vedevem’
ho esagerato lo ammetto nun m’eva permettere,
io che te saccio int’o core tu comme si fragile.
Na parola troppo scustumata nun l’e suppurtata
e t’ha dato addirittura ‘a forza e te lassà cu mme’,
ma te prego nun me ‘o fa pensà che nun si ‘a mia
dimane
e na machina me sta purtanno addò staje ‘e casa tu.
Però accussì nun t’aggia perdere
si fa ‘sta vita troppo inutile,
si pure tu ce tiene a vivere
nun te fermà a parlà cu ll’uommene
Si chiammo ‘a vasce vir’e scennere
e a na cumpagna nun cio dicere
che m’aggiu mise pure a chiagnere
quanno ‘e deciso ‘e me lassà.
Facimme pace, ammore scusame,
nun guardo cchiù a nisciuna femmena
e nun te spoglio dint’a machina,
nun t’accarezzo dint’o cinema,
ascimm’ ‘o stesso quanno è sabato,
me può vasà pure dummeneca,
però te prego mo ferniscela si nun t’affacci mo sagl’io.
Si chiammo ‘a vasce vir’e scennere
e a na cumpagna nun cio dicere
che m’aggiu mise pure a chiagnere
quanno ‘e deciso ‘e me lassà.
Facimme pace, ammore scusame
nun guardo cchiù a nisciuna femmena
e nun te spoglio dint’a machina,
nun t’accarezzo dint’o cinema,
ascimm’ ‘o stesso quanno è sabato,
me può vasà pure dummeneca,
però te prego mo ferniscela si nun t’affacci mo sagl’io.
Classifica Testi canzoni d'alessio gigi
Non sono stati ancora raccolti dati