home: articolo 31 » articolo 31 - strade

Testo strade - articolo 31

E' sera
un altro giorno è andato
passato inosservato
forse spogliato
e sotto i miei piedi questo asfalto bagnato che emana questo odore che tutto il giorno ho respirato
si
davanti al bar un po' di gente
facce vuote da idiota che non si chiedono mai niente
ormai convinti che la vita sia aspettare la domenica perché c'è la partita
al mio passo attiro il loro sguardo sui miei occhi che arrivano dal basso
un tossico mi chiede qualche soldo per mangiare
...mmm
o per finirsi d'ammazzare. Strada di città
cemento vivente
frenetica
famelica
intelligente
a volte burla
a volte muta
odia chi l'ha vissuta e poi l'ha venduta
e ci cammino con orgoglio perché sento qualcosa di vivo dentro quel cemento
su questo asfalto piegato dalle macchine ho visto tanto sangue e troppe lacrime sporcate
dalla gente calpestate
ma che la strada le ha viste e non le ha dimenticate ogni cosa già successa
ogni cosa che avverrà è scritta come un libro in questa strada di città. Strada di città... .... ... vai chief!!!



Da una strada di questa città si affianca la voce di Ax
quella lì giusta della Milano mama Passi con effetto racconta i retroscena nella squallida vicenda
avvolte in una nebbia artificiale nuova
e l'arte dell'ara si scompare sotto una grigia gelida cortina dalla quale
tra spari di armi e sofferenza generale
la violenta voglia di esplodere
spaziare
con colore conquistare un mondo ora fa lo spazio il sogno da realizzare ancora è incredibile da dire il disprezzo di qualcuno che fa finta di non capire
ottuso
rinchiuso in uno spazio
in un perfetto stato logico
da noi considerato come simbolo di libertà
ditemi
ditemi quale? MC Chief ribatte contro qualcosa di poco reale
fatale meccanismo letale
votato all'autodistruzione e l'emme ritorna in azione
con stretto in pugno i sogni di questa mia generazione dal fondo della strada bagliori di una deflagrazione nella notte
il nome di ciascuno appare ovunque
rumore di catene rotte dalla rabbia 31 ed em en'passi blastano la gabbia!! Strada di città! ...vai J Ax!!



La strada è puttana e scopa ma non si fa baciare se vuoi qualcosa da lei la devi pagare lo devi fare ogni giorno per far si che ti rispetti che ti lasci il tuo spazio
spazio per cui molti hanno combattuto con armi diverse ma con un solo scopo con una bombola una tavola con quattro ruote sotto alla ricerca assatanata di una libertà negata fermata da regole da far crollare ed è alto il prezzo da pagare di cui fa parte quello sbirro che guarda ogni cosa che faccio solo in cerca di un motivo per cagarmi il cazzo perché sono dissociato
sono distaccato lui non mi ha capito e mi ha criminalizzato povero schiavo alienato mi invidia la sicurezza che la sua pistola non gli ha dato il prezzo è quell'inetto che mi guarda con disprezzo perché da lui ho un diverso concetto di ghetto
ghetto di cui si sente padrone sguazza nel fango e ne ha fatto un valore
valore per chi non certo per me non certo per chi si batte ogni giorno con impegno
per venire fuori da situazioni brutte e vere che ti hanno già lasciato in faccia il loro segno!! Strada di città!! della mia città! di questa città!



(...bella Chief... vai Ax...).




La mia finestra aperta

sopra un inverno caldo

tramonto o alba non conta tanto

ma quanto questo paesaggio cambia

mentre lo stai disegnando

e quanto ho sudato per guardare

questo asfalto dall'alto

Io sono ancora qui
non m'hanno fermato

e guarda che c'hanno provato

con un inganno evitato

e un danno lasciato da ogni anno passato

e un volo da un cielo straniero

solo con un passeggero

su questo suolo riparto da zero

nato per stare su questa strada

ti pare che devo domare

è una catena legata alla schiena

orgoglioso di portare un assioma

un teorema morboso mentale

un problema al sistema nervoso centrale

la motrice indefferente vige sofferente

dai fari vengono fuori

ricordi come ombre

vedo i rumori

ascolto i colori

a Milano la sera

firme sui muri cancellate

che ora vedo ancora



Sento voci che mi chiamano

rumori e melodie

dietro una fotografia

pericolose fantasie

su queste strade che raccontano

scritto sopra a queste vie

tutte le storie più la mia

i nostri sogni ed utopie

Strada di città resto qua

qua dove nasce se ci riesce

cresce
va
per quanto prenderà

vie diverse ci riunisce qua

qua dove la radice nasce





Mi trovi sempre nella stessa strada

dove niente più quadra da tempo

ora riempio coprendo col flusso lo scempio

lasciato nel tempio della mia memoria

che sia per gloria che esce o per fare la storia

adempio al mio ruolo esempio nato dal suolo

da una sconfitta nasce solo vittoria per quanto sia fitta sta giungla

per chi affitta la vita e chi la sa lunga

ora si ponga vossia la questione

di quale sia la ragione

che dovrebbe inchiodarmi nella posizione di sempre

(Lei comprende?) io non credo

perchè in questo frangente ha soltanto razziato dal credo

protetto da un vetro

ora è il suo turno di vestire altri panni

si è mai chiesto cosa era e dov'era in sette anni

al di sopra di scazzi a districare cazzi

in un turbine creato da prezzi di pezzi

di mezzi uomini grezzi mai sazi

ora oso da un circolo vizioso associato

ad un passato prezioso

nato su questo sentiero spinoso



Sento voci che mi chiamano

rumori e melodie

dietro una fotografia

pericolose fantasie

su queste strade che raccontano

scritto sopra a queste vie

tutte le storie più la mia

i nostri sogni ed utopie

Strada di città resto qua

qua dove nasce se ci riesce

cresce
va
per quanto prenderà

vie diverse ci riunisce qua

qua dove la radice nasce



Da una strada di questa città due voci ancora che si affiancano

ad un microfono accendono le fiamme che tracciano la strada presa

più canne che un organo dentro la chiesa

partito da un concetto di legittima difesa

o forse da un offesa

con la pretesa specifica di dire qualche cosa

che vanifica chi ti classifica

con la qualifica della classifica

bruciamo vie di ieri in un mondo a pezzi

se guardi bene ci vedi sul fondo degli occhigli stessi bagliori

e di quello che siamo il motivo è una faccia segnata

da un sogno da strada un peso vero davvero reso vivo.



Sento voci che mi chiamano

rumori e melodie

dietro una fotografia

pericolose fantasie

su queste strade che raccontano

Dj Jad
Chief
J-Ax

tutte le storie più la mia



T'ho partorito quando è uscito Strade di città



Da una strada di questa città si affianca alla voce di Ax..Ax quella di Chief

Tren..Tren..Tren 31 ed MN pas.. passi passi

Con armi diverse ma con un solo scopo

Da una strada di questa città

E sotto i miei piedi questo asfalto bagnato

Ed è alto il prezzo da pagare

( il 2 con il triplo 0)

Avvolta in una nebbia artificiale

Sempre qui dallo stesso posto con la stessa anima la stessa gente

(Ogni cosa già successa ogni cosa che avverrà)



E' scritta come un libro in questa strada di città






Classifica Testi canzoni articolo 31
Ohi maria - 3620
domani - 3147
Tocca qui - 2273
Domani smetto - 1734
La fidanzata - 1695
Funkytarro - 1688
Italiano medio - 1645
Solo per te - 1515
Gente che spera - 1505
Tu mi fai cantare - 1422